Attivisti LGBT contro Arcigay, i locali e la grammatica

Non bastava il viscido squallore di Imma Battaglia, schieratasi contro le unioni civili per i gay (Il Giornale), nè l’ondivaga e opportunista Paola Concia, che il sabato firma un documento in cui si chiede all’assemblea del PD per l’istituzione dei matrimoni gay (Avvenire), il lunedì dà ragione a Rosy Bindi che ha rifiutato di mettere in votazione quel documento e ora arriva a sostenere la necessità di un accordo tra Nichi Vendola, Pierluigi Bersani e Pierferdinando Casini per una coalizione elettorale in vista delle elezioni 2013 (Affari italiani).

Ora a farci “divertire” c’è pure una nuova associazione, piccola certo (le firme ricorrenti sono sempre quelle), ma decisamente promettente per la quantità di spunti comici che offre, anche se alcune iniziative appaiono anche un po’ inquietanti. Si tratta dell’Associazione attivisti gay Harvey Milk, un gruppo di persone che hanno cattivi rapporti con mezzo mondo (e quasi tutta la comunità gay), ma soprattutto con la grammatica.

La loro ultima idea è quella di far chiudere tutti i locali gay in cui si va a fare sesso, con un apposito “prospetto di legge” (?) che dovrebbe, secondo i nostri eroi, essere promulgato dal Presidente della Repubblica e da quello del Consiglio. Il cattivo rapporto con le regole grammaticali comincia già nel titolo, dove “battuage” è scritto con una sola “t”, ma dopo poche righe cominciano le chicche, come la frase “Oltresì chiediamo la collaborazione e la Vigilanza delle Forze del Ordine“,  cui segue un “Portandovi alla luce dell’ Consumo” e così via, con un rapporto di due/tre gravi strafalcioni per riga (Attivistigay).

Dal punto di vista del contenuto, poi è un vero spasso: si sostiene che i gay vengono picchiati per via del loro orientamento sessuale nei locali omosessuali, si dice che in saune e luoghi simili sono venduti alcolici a minori, nonché che per controllare la situazione le “Forze del Ordine” dovranno agire “senza Remore e con Pugno di Ferro“.

Qualche particolare preoccupante emerge invece dal loro sito, dove oltre alle numerose violenze alla lingua italiana e una quantità di insulti piuttosto volgari a personaggi pubblici della comunità gay, appare anche un’immagine inquietante di una mazza da baseball con le scritte “Aiuta anche tu un omofobo a guarire“, “Basta subire” e “Campagna contro l’omofobia Associazione attivisti Harvey Milk“. Ma la cosa davvero pericolosa – potrebbe bloccare il vostro computer, quindi non fatela se avete a) poco tempo a disposizione; b) un documento importante non salvato sul quale state lavorando – è aprire il loro sito: centinaia di foto, filmati e documenti tutti in un’unica infinita pagina che ci mette un quarto d’ora ad aprirsi e minaccia di non chiudersi più… (Attivistigay).

Ma nella calura estiva, che tante pazzie regala alle pagine di cronaca dei quotidiani, si segnala anche che, secondo Libero che cita Dagospia, i gay nudisti hanno deciso di mettersi a campeggiare per le vacanze davanti alla casa del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Mentre per sragionare a Paola Binetti non fa effetto né il freddo né il caldo, infatti mantiene la sua ottusità discriminatoria opponendosi sempre strenuamente ai diritti per le coppie omosessuali (Europa), proprio mentre il suo leader, Pierferdinando Casini, sembra rispondere alle avances di Paola Concia ed apre alle unioni gay, purché si escluda il matrimonio (la Repubblica).

 

Michele
Copyright©2012ilgrandecolibri.com

RASSEGNA STAMPA
Cronaca. Il sondaggio presume l’eterosessualità dei lettori: la rivista Men’s Health è omofoba?
Cultura. E’ morta Chavela Vargas, cantautrice lesbica messicana regina della musica ranchera.
MOI. E’ morto Jack Fertig, una delle suore drag più famose degli USA e attivista gay musulmano.
Mondo. Germania, parità nella detrazioni fiscali per le coppie eterosessuali e omosessuali.
Movimento. Irrompe la polizia al primo Pride dell’Uganda: arrestati e rilasciati gli attivisti.

Scritto da
More from Michele

Francia, l’estrema destra censura la locandina lesbica

Le notizie di questa settimana: 1. Francia, l’estrema destra censura la locandina...
Leggi di più

23 commenti

    • Ho il sospetto che non abbiate neanche la più vaga idea di cos'è una proposta di legge.

      O siete una banda di buontemponi, che scrivono apposta come un bambino di cinque anni, oppure credo che ci sarà da riflettere su questo blog, perché sembra attirare soprattutto casi clinici, in questi ultimi due mesi…

  • Proposta Di Legge
    Oggetto: Chiusura Del ArciGay Nazionale e di tutte le sue sedi dislocate in Italia.
    Firmatari: Ivan Spinelli (Angela Paradiso) Marco Bottaro Presidenti, Mauro Merlino Vice Presidente e tutto lo staff dell'Associazione Attivisti Gay Harvey Milk.

    La nostra Associazione chiede alle Alte Cariche dello Stato Italiano e alle sue Maestranze di Legiferare e Approvare nel più breve tempo possibile una legge per la chiusura del'Arcigay Nazionale e di tutte le sue sedi presenti sul territorio Italiano in quanto rappresentano una grave e sicura minaccia allo Stato Italiano , Alle sue Istituzioni ai Cittadini Italiani e alla Comunità Omosessuale.
    Questa Associazione Criminosa a Delinquere ha Tradito il suo Mandato Associativo, Sogni e Speranze e tutta la Comunità Omosessuale Italiana , Dividendola, Confondendola , Usandola ,Tradendola,Umiliandola, Sfruttandola e Mercificandola Per Costruire il loro Regno del Terrore e il loro Successo e Avere Vana Gloria, Potere, Ricchezza e Successo.
    Costruendosi un Immagine Fittizia e Surreale Fondata sul Inganno e sul arte del Compromesso.
    L' Arcigay diventata ormai una S.p.a una Associazione Indegna e Malavitosa che ha Lucrato Selvaggiamente e Sperperato con i Denari dei suoi Tesserati senza Mai Costruire Opere Necessarie e Indispensabili per la Comunità Omosessuale Italiana.
    E non Parliamo degli Squallidi e Disgustosi Locali che ha Eretto (Dark Room e Saune) Dove Trae Profitto Dalla Vendita e dalla Mercificazione Dei Corpi.
    E nel Suo Curriculum Vanta Pendenze Penali che farebbero invidia a un pregiudicato più Recidivo :

    – Truffa hai Danni dello Stato
    – Peculato
    – Appropriazione Indebita
    – Corruzione
    – Induzione Alla Prostituzione
    – Favoreggiamento della Pedofilia

    Chiediamo In Merito l'Intervento Tempestivo ed Immediato delle Alte Cariche dello Stato per Intervenire a questa Grave Emergenza Rappresentata da questa Associazione a Delinquere denominata Arcigay e al Presidente Della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano e al Premier e Presidente della Camera di Consiglio Mario Monti di Adottare con la Massima Solerzia e con Autorità Severa ma Necessaria , Legiferare e Approvare questo Disegno di Legge, che cambierà le sorti di questo Paese e della Comunità Omosessuale Italiana.
    Sempre a Vostra Disposizione e Collaborazione Rinovandovi Sentitamente la Nostra Stima, Fiducia e Amicizia.
    Sicuri e Certi che il Tema che la nostra Associazione vi ha Esposto Susciterà in Voi Grande Interesse e Attenzione Vi Porgiamo i nostri più cari e distinti saluti e omaggi in fede Associazione Attivisti Gay Harvey Milk .

    ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK
    EMAIL: ATTIVISTIGAY@LIBERO.IT / MAUROATTIVISTAGAY@LIBERO.IT

    SITO UFFICIALE: http://www.attivistigay.altervista.org/WWWAssociazioneAttivistiGayHarve/index.html
    BLOG: http://attivistigay.blogspot.it/
    CELL: 3283044542 /3456825179 / 3426250350

  • PROPOSTA DI LEGGE
    OGGETTO: ABOLIZIONE DEL GAY PRIDE
    FIRMATARI:Ivan Spinelli (Angela Paradiso),Marco Bottaro Presidenti,Mauro Merlino Vice Presidente e tutto lo Staff del Associazione Attivisti Gay Harvey Milk.

    La nostra Associazione che Rappresenta la parte Seria e Composta della Comunità Omosessuale Italiana ,quella che vuole i Diritti ma Pretende anche i Doveri, che vuole essere Monogama,Rispettosa,Seria,Pulita e vuole Costruire Unioni Stabili e Durature Fondate sul Amore come Unica Colonna Portante,che vuole Sposarsi e poter dare Tutto il suo Smisurato Amore Adottando un Figlio non facendoli mancare nulla , Facendolo Vivere Degnamente con Principi Solidi e Forti e Rispetto per Tutti ed Umiltà da Vendere.

    Chiediamo Alle Alte Cariche Della Repubblica Italiana; Rappresentate dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il Presidente del Consiglio Mario Monti e al loro Staff Esecutivo di governo di Approvare la Nostra Proposta di Legge per l'Abolizione Definitiva della Manifestazione Denominata: ( Gay Pride ),Prodotto e Gestito dal Associazione Arcigay.
    Festival della Lussuria,Spettacolo di Nudità e di Oscenità Gratuite che non da Rispetto al Immagine del Nostro Paese,degli Italiani Offendendo le Famiglie Tradizionali,gli Anziani e confondendo e Turbando i Bambini,e la Comunità Omosessuale Italiana,Deridendola,Offendendola e Sporcandone la sua Immagine in modo Indelebile.
    Contribuendo in questo modo a Toglierci e Privarci dei Favori dello Stato,dei Media e delle Istituzione e dei Cittadini Italiani,Essendo questo il modo Più Sbagliato e Contro Producente per Ottenere Ascolto,Visibilità,Rispetto,Diritti e Doveri.
    La Nostra Associazione al Contrario vuole Lavorare al Fianco della Politica e delle Istituzioni Rafforzando e Rinnovando le Politiche Antidiscriminatorie motivate sul Orientamento Sessuale,il Razzismo, e il Bullismo.
    Per Tanto Invitiamo voi Alte Cariche Dello Stato a Legiferare ed Approvare Questa Proposta di Legge
    per Migliorare e Agevolare il Rapporto di Reciproca Stima Amicizia tra lo Stato Italiano e la Comunità Omosessuale.

    L'Associazione Attivisti Gay Harvey Milk si Impegnerà Sempre a Collaborare e Crescere Insieme Rinnovandovi Sempre la Nostra,Stima,Fiducia e Amicizia. Sicuri è Certi che il Tema da Noi Sopra Citato ed Esposto Susciterà il Vostro Interesse
    Vi Porgiamo i Nostri Omaggi e i Nostri Più Cari e Distinti Saluti in Fede Associazione Attivisti Gay Harvey Milk.

    ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK
    EMAIL: ATTIVISTIGAY@LIBERO.IT / MAUROATTIVISTAGAY@LIBERO.IT

    SITO UFFICIALE: http://www.attivistigay.altervista.org/WWWAssociazioneAttivistiGayHarve/index.html
    BLOG: http://attivistigay.blogspot.it/
    CELL: 3283044542 /3456825179 / 3426250350
    http://youtu.be/qyYb2uyb0pg

  • Rispondo come presidente dell'associazione "Circolo di cultura omosessuale Harvey Milk Milano" che poco ha a che fare con questo gruppo spontaneo di cui parla l'articolo.
    Noi ovviamente agiamo in modo diverso e con finalità totalmente diverse, esistiamo da 5 anni, siamo legalmente riconosciuti.

    http://www.milkmilano.com/?page_id=18

    Scusate l'intervento, ma ormai da tempo ci scambiano per loro.

    • Non c'è alcuna necessità di scusarsi, capiamo benissimo che come ci sono tanti matti in giro, non manca nemmeno una quantità notevole di pressapochisti.
      Posso solo assicurarvi che da parte nostra non c'era alcun intento di coinvolgervi in questa situazione surreale e credevamo fosse sufficiente mettere i link corretti per evitarlo.

    • il problema è che noi siamo conosciuti e operiamo nel territorio da anni, con una rete di contatti sia associativi che non associativi.

      Questa omonimia è estremamente fastidiosa, oltre al fatto che ne è leso anche il nome stesso di Harvey Milk.

      Per fortuna hanno, sul loro sito, in mezzo a quel casino di links, foto, e cose scritte male, "Preso le distanze da noi".

      speriamo che la gente abbia chiaro chi siamo noi e chi sono "loro"…

  • Abbiamo rimosso due commenti dell'associazione attivisti gay harvey milk in cui si rimandava ad una pagina di un utente Facebook fittizio contenente immagini private con lo scopo di mettere alla berlina un loro avversario politico.
    Preghiamo chiunque di astenersi da comportamenti simili: qualsiasi commento del genere o comunque illegale sarà rimosso.

  • Ho avuto dicversi scontri con la suddetta associazione in particolarmodo con il loro vicepresidente ( che fra l'altro è etero almeno a sua detta).
    Io fondamentalmente credo siano degli psicopatici il maschio e la femmina gay che stanno ben protetti alle spalle del nerboruto vicepresidente ( peraltro mooooooolto sexy)che sproloquia, contro " ciccioni pelosi in perizoma (in riferimento alla parata del pride)e altre amenità. La conclusione è che mi hanno diffidato dal parlare di loro e con loro altrimenti mi avrebbero fatto contattare dal loro avvocato; la cosa bella è che il tutto è avvenuto sulla pagina del nuovo gruppo tg italiana, senza che il buon sebastian spendesse una parola a riguardo.

  • PREGASI RIMUOVER EL MIO NOME E COGNOME DA QUELL'ARTICOLO , IO NON C'ENTRO NIENTE CON QUESTA FANTOMATICA ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK. SONO PORTAVOCE DELLA RETE GLBTQE RIMINI PRIDE, PRESIDENTE DEL GRUPPO GAY PRIDE ADRIATIC COAST. ED UN'ADDETTO ALLA PUBBLICA SICUREZZA RICONOSCIUTO DAL MINISTERO DELL'INTERNO. QUESTI SIGNORI SONO STATI SGAMATI DAL SOTTOSCRITTO CHE HA SOLO CERCATO DI CAPIRE IN UNA TATTICA PARTICOLARE E DIRETTAMENTE CHI ERANO QUESTI SIGNORI CHE SI FANNO CHIAMARE ANGY E MARK. PER CUI LA SOTTOLINEATURA E DOVUTA, I SIGNORI IN QUESTIONE SONO STATI GIA AVVISATI DI RIMUOVERE OGNI LOGO RICONDUCIBILE ALLA RETE GLBTQE RIMINI PRIDE ED AL GRUPPO GAY PRIDE ADRIATIC COAST. CHE IN MANIERA INPROPRIA CREDEVANO DI USARE, MA SONO CASCATI NEL MIO TRAPPOLONE CHE NN SONO NATO IERI. DA NOTARE COME SU UNA RICERCA FATTA SUL WEB QUESTO FANTOMATICO GRUPPO SIA RADICATO E ABBIA GAUARDA CASO FANS NELLE MARCHE A PESARO DOVE E RADICATO MAGGIORMENTE IL GRUPPO FASCISTA DI FORZA NUOVA.IL SOTTOSCRITTO EMILIO MANAO' NULLA A CHE CON ANY E MARK – CON MARCO BOTTARO E LA FANTOMATICA ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK

    • Rimuoveremmo volentieri il suo nome, ma purtroppo nel nostro articolo non c'è mai stato. Il suo nome è inserito nel comunicato stampa dell'Associazione, che loro hanno inserito qui come commento e che non è possibile modificare.
      Se posso, farei notare però che tanto il loro commento "incriminato" quanto il suo, caro Emilio, con questi caratteri tutti maiuscoli, indicano – oltre al rifiuto delle più elementari regole grammaticali – una scarsa conoscenza della netiquette, secondo cui l'uso del maiuscolo equivale ad un messaggio urlato.

  • COMUNICATO STAMPA DELL' 8 AGOSTO 2012
    RISPOSTA ALLE CRITICHE ARCIGAY

    "L'ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK RIPRENDE PAROLA PER CONTRASTARE CON OGNI MEZZO LE VARIE ELUCUBRAZIONI SCATURITE DALLA NOSTRA LOTTA, UNA LOTTA SPONTANEA DI ATTIVISTI GAY NATA DAL DISGUSTO E DAL DISPREZZO DEL NON FARE DELLA STESSA ARCIGAY NATA GUARDA A CASO IN ITALIA DOPO CHE E' STATA FATTA SOPIRE CI VIENE DA PENSARE A QUESTO PUNTO VOLUTAMENTE, IL GLORIOSO FUORI IL FRONTE UNITARIO OMOSESSUALI RIVOLUZIONARI ITALIANI.

    DIAMO FASTIDIOO PERCHE' VOGLIAMO RITORNARE ALLA LOTTA, PROPRIO PERCHE' ANCORA PER COLPA DI ARCIGAY NON ABBIAMO OTTENUTO NULLA…?

    DIAMO FASTIDIO ? NON C'E NE FREGA ASOLUTAMENTE NIENTE, TIRIAMO AVANTI, CON PUGNO DURO E RESISTENZA.

    NON CI FAREMO BLOCCARE LA LOTTA COME E' STATO FATTO CON IL FUORI.

    E RINATO DI FATTO UN FRONTE RIVOLUZIONARIO E SE FOSSIMO DI FORZA NUOVA O CLERICALI NON AVREBBERO SENSO LE NOSTRE BATTAGLIE, COSI' COME NON AVREBBE SENSO I GEMELLAGGI FATTI CON IL MOVIMENTO DELLA RETE, I RIFORMATORI DI SINISTRA ED IL GRUPPO GAY PRIDE TO ADRIATIC COAST.

    NOI COMBATTIAMO L'IGNORANZA PERCHE' SOLO DI QUESTO SI TRATTA, ED INVITIAMO TUTTI I GAY AD INFORMARSI SU CIO' CHE SIAMO PRIMA DI PARLARE ED A STUDIARSI BENE LA STORIA DEL MOVIMENTO DI LOTTA GAY.

    MA SOPRATUTTO CI TENIAMO A SOTTOLINEARE COME PAROLE INDICATE NEI CONFRONTI DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE COME : ORATORIO DEL VATICANO, FOLLI E FORZANOVISTI , FANNO CAPIRE IL LORO DISAGIO, IL DISAGIO DI ARCIGAY DAVANTI ALL'AVANZARE DELLA LOTTA IN MANIERA DETERMINATA.
    E SONO PER NOI PAROLE CHE CI FANNO RIDERE PER L'INFANTILISMO USATO E CHE CI DANNO SOLO LA CONFERMA DI COME L'ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK SIA SULLA STRADA GIUSTA PER FINALMENTE RIVOLUZIONARE E BLOCCARE SOLO UN SIETEMA DI RENDITA, SPECULAZIONE E MERCIFICAZIONE ATTORNO AI GAY.

    PERCHE' QUESTO E QUELLO CHE SI FA ENTRANDO NELLE SAUNE E NELLE DISCOTECHE GAY E NELLE DARK ROOM PRESENTI.

    SAUNE, DISCOTECE E DARK ROOM DOVE BISOGNA AVERE GUARDA A CASO SOLO LA TESSERA ESCLUSIVA ARCIGAY E DOVE IL CONTROLLO ANAGRAFICO DELL'ETA' NON REGNA SOVRANO CON IL RISCHIO DELL'INTRUFOLAMENTO ALL'INTERNO DEI LORO LOCALI DA PARTE DI MINORI..

    ARCIGAY PRIMA DI PARLARE DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE FAREBBE BENE A SCIACQUARSI LA BOCCA DAVANTI ALLA NOSTRA LOTTA, LEI ARCIGAY E IL NULLA, POICHE' NULLA HA FATTO E NULLA HA OTTENUTO.

    HO FORSE QUALCOSA SI, HA OTTENUTO NEL 2009 – 250 MILA EURO COME DA RAPPORTO UNAR 2011 PER UN PROGETTO DI SETTIMANA NAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ORGANIZZATO CON ALTRE ASSOCIAZIONI.

    PREVENZIONE DI CHE E DI COSA? VIENE DA DOMANDARSELO,FORSE E MEGLIO CHE QUALCUNO C'E' LO SPIEGHI E CHE QUALCUNO INDAGHI SULL'EFFETTIVO UTILIZZO DI TALI FONDI. POICHE' LA VIOLENZA OMOFOBICA, LE DISCRIMINAZIONI E LA VIOLENZA CONTRO IL POPOLO GAY, LESBIAN, TRANGENDER, BISEXUAL E QUEER ESISTE ANCORA.

    E ANCHE QUI' CI SAREBBE DA DIRE POICHE' PARE CHE L'OMOFOBIA LA SUBISCONO SOLO I COMPONENTI DI ARCIGAY I QUALI NON SOLIDARIZZANO CON GLI OMOFOBIZZATI DI ALTRE REALTA' E CON GLI OMOFOBIZZATI SENZA TESSERA ARCIGAY.

    QUESTA DI ARCIGAY E QUELLO CHE FA ARCIGAY NON E SOLIDARIETA', NON E' AIUTO HAI GAY E PALESE SPECULAZIONE VERSO CHI I DIRITTI NON LI HA ANCORA, SI VERGOGNI !

    LA SUA E UNA FALSA RAPPRESENTANZA E LE PAROLE DEI LORO DIRIGENTI SONO PAROLE IPOCRITE, PAROLE DI PERSONE CHE SANNO SOLO RIGIRARE IL PROBLEMA PER I LORO TORNACONTI PERSONALI.

    SIGNORI E FINITA' LA CUCCAGNA !!!

    I GAY SI STANNO SVEGLIANDO E LO STANNO FACENDO ATTRAVERSO UNA RINNOVATA LOTTA.

    P/ ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK
    I PRESIDENTI
    ANGELA PARADISO MARCO BOTTARO
    VICE PRESIDENTE MAURO MERLINO
    AUTORE ARTICOLO EMILIO MANAO’ ATTIVISTA OMOSESSUALE
    E TUTTO LO STAFF ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK

  • L'associazione tra questo gruppo e Forza nuova è già stata proposta, forse anche per il fatto che uno dei presidenti è omonimo (si spera) del candidato forzanovista alle ultime elezioni comunali romane Marco Bottaro. Nel loro sito però (va detto per correttezza) Forza nuova è citata ma sempre come un nemico. Quindi propenderei per la tua prima ipotesi…

    • Odierete anche Forza Nuova ma alcuni vostri discorsi sono simili. Tanto per cominciare dite cose false come il fatto che nei locali gay si danno alcoolici ai minori e si commettono illegalità. Non dico che non capiti, ma generalizzare sa di omofobia. Inoltre detto così sembra che invece quelli etero di locali siano perfetti. Inoltre mi inquieta l'idea di chiudere i locali perché fuori dai locali avvengono aggressioni omofobe. A parte il fatto che non siamo in guerra, non c'è un tale numero di aggressioni da giustificare un simile allarmismo, chiudere i locali per questo significherebbe dar ragione agli omofobi. Mi richiama alla mente il ragionamento che certi paesi integralisti fanno riguardo alle donne. Il burqa ad esempio fu introdotto per "proteggere" le donne dallo stupro. Sotto c'è sempre la convinzione intima che l'aggressione sia colpa della vittima che, in qualche modo, se l'è cercata. Dopo la chiusura dei locali cosa chiederete contro le aggressioni? Il coprifuoco per i gay? Il burqa?

      Galaad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *