Napoli, l’anagrafe riconosce coppia di mamme lesbiche

Le notizie di questa settimana:
1. Napoli, l’anagrafe riconosce coppia di mamme lesbiche
2. Argentina, ritrovata assassinata una storica attivista trans
3. A Milano la quinta edizione di “Lesbiche fuori salone”
4. Carrie-Anne Moss diventa un’avvocatessa lesbica in TV
5. Selena Gomez: “Sto esplorando la mia identità sessuale”

Napoli, l’anagrafe riconosce coppia di mamme lesbiche
Per la prima volta in Italia, il figlio di una coppia lesbica è stato iscritto all’anagrafe, a Napoli, con le due donne che risultano entrambe genitrici, sebbene – a causa della carenza normativa del nostro paese – una delle due risulti nella casella attribuita al padre. La coppia di mamme, la napoletana Daniela Conte e la sarda Marta Loi, sposata in Spagna e residente a Barcellona, è così riuscita a scardinare, con l’aiuto dell’amministrazione guidata da Luigi De Magistris un vincolo che non permetteva di registrare l’esistenza di persone figlie di genitori dello stesso sesso [ilsole24ore.com].

Argentina, ritrovata assassinata una storica attivista trans
L’attivista transgender argentina Diana Sacayan, molto nota per le sue battaglie condotte all’interno dell’Associazione lesbica e gay internazionale (ILGA) e del Movimento di liberazione contro le discriminazioni (MAL), è stata uccisa nei giorni scorsi, dopo che più volte in passato era stata aggredita e minacciata. Il suo corpo, che presentava tracce di violenza, è stato ritrovato a Buenos Aires, nell’appartamento dove abitava e dove è stata vista entrare l’ultima volta con un uomo che è ora ricercato come possibile autore del delitto [diariohoy.net].

A Milano la quinta edizione di “Lesbiche fuori salone”
E’ in pieno svolgimento (e si conclude domani) la quinta edizione del ciclo di appuntamenti (laboratori, incontri, spettacoli teatrali e cinematografici) “Lesbiche fuori salone”, ospitati in vari luoghi milanesi. Ad organizzare il tutto l’Associazione lista lesbica italiana, che sottolinea la valenza politica dell’esperienza lesbica, dai primi movimenti per il riconoscimento dei diritti alle manifestazioni di controcultura, dalle piazze di Genova nel 2001 al vento di Expo, “paradigma di mafie, cemento, precarizzazione e di un’idea fortemente eteronormata della sessualità” [lesbichefuorisalone.it].

Carrie-Anne Moss diventa un’avvocatessa lesbica in TV
Lo aveva promesso alcuni mesi fa, il dirigente degli studios Marvel Kevin Faige: “Entro la fine del decennio, o prima” proporremo un personaggio LGBT. E la promessa è diventata realtà prima di quanto ci si potesse aspettare con, tra l’altro, un nome di primo piano del cinema: Carrie-Anne Moss, la celebre Trinity della trilogia di Matrix, sarà l’avvocata Jeri Hogarth nella serie tv “Jessica Jones”, in onda da novembre su Netflix. Interessante anche il fatto che il personaggio della Moss, nel fumetto Marvel degli anni ’70, si chiamasse Jeryn Hogarth e fosse un uomo. Cambiano i tempi, per fortuna [newnownext.com].

Selena Gomez: “Sto esplorando la mia identità sessuale”
Anche se non sarà un’altra Miley Cyrus, anche la nuova eroina disneyana Selena Gomez sta facendo parlare di sé per questioni di sesso. Questa volta però non c’è nulla di esplicito: la cantante ed eroina di varie serie di Disney channel, apparsa in una serie di foto con Cara Delevigne (modella e attrice apertamente bisessuale), ha semplicemente ammesso di essere in fase di esplorazione della sua identità sessuale e di avere curiosità per le persone dello stesso sesso. “Se dovessi cercare un amore lesbico sullo schermo, avrei una lunga lista, a cominciare da Suki Waterhouse, la ex di Bradley Cooper” [pridesource.com].

 

Michele
Copyright©2015ilgrandecolibri.com
Scritto da
More from Michele

USA: quanti problemi se il compagno è straniero…

Leghista razzista e pidiellino omofobo: domenica di insulti L’ordinaria diversità nelle pubblicità....
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *