#Lesbomadario. Una lesbica trans e una lesbica santa

Le notizie di questa settimana:
Turchia – Trans lesbica entrerà in parlamento?
Francia – Giovanna d’Arco, patrona del Pride?
Lazio – Lesbica sequestrata: doveva sposarsi
Ghana – Moglie lesbica, lui accoltella l’amante
Stati Uniti – Frase femminista: web in fermento

Turchia – Trans lesbica entrerà in parlamento? Deva Ozenen, transgender lesbica, è candidata alle elezioni parlamentari in Turchia: tra minacce e solidarietà, le speranze LGBT sono tutte in lei.

Nonostante i rischi che deve affrontare, Deva Ozenen è decisa a fare la storia: se riuscirà ad essere eletta nelle elezioni parlamentari del 7 giugno, diventerà la prima deputata transgender della Turchia. “Se dobbiamo aspettare che la società turca sia pronta, dovremo aspettare a lungo. Invece andiamo controcorrente e non ci riguarda se il paese sia pronto o no. Sono discriminata come transessuale e come lesbica perché, anche quando vengo accettata come trans, le persone non capiscono come io possa essere anche lesbica. E sono anche cristiana, per cui sono abituata a ogni genere di insulti“. [independent.co.uk]

Francia – Giovanna d’Arco, patrona del Pride? Il poster del Pride di Rouen raffigura Giovanna d’Arco con in mano la bandiera arcobaleno: i blogger della destra si scatenano contro il “sacrilegio”.

I reazionari di destra ed estrema destra chiedono il ritiro o la modifica dell’immagine, scuse pubbliche e perfino il divieto di svolgere la manifestazione. La polemica appare ancora più assurda se si considera più da vicino l’enigmatico personaggio di Giovanna d’Arco: diversi storici hanno preso in considerazione la possibilità che lei stessa fosse lesbica. “Non si è mai sentito – spiega per esempio Philippe-Alexandre Le Brun de Charmettes – che si sia trattenuta con un uomo dopo il tramonto, mentre dormiva sempre con una o più donne e preferiva giovani vergini mentre non accettava donne vecchie“. [blastingnews.com]

Lazio – Lesbica sequestrata: doveva sposarsi. Il padre ed il promesso sposo sono accusati di aver sequestrato una donna perché è lesbica e non voleva le nozze: il processo arriva dopo otto anni.

Una giovane omosessuale che voleva vivere con la compagna, otto anni fa sarebbe stata sequestrata a Cisterna di Latina dal padre e dal fidanzato, o meglio l’uomo che il genitore aveva scelto per lei. La ragazza sarebbe stata tenuta prigioniera un mese in casa, con porte e finestre chiuse da lucchetti. Trasferitasi a Roma, nella capitale sarebbe poi stata raggiunta dal promesso sposo, che l’avrebbe minacciata e cercato nuovamente di sequestrarla, fino a che non intervenne la Polizia. [h24notizie.com]

Ghana – Moglie lesbica, lui accoltella l’amante. Un uomo ghanese ha scoperto la moglie a letto con una donna e l’ha pugnalata: secondo il suo avvocato, però, è scusabile e non deve essere condannato.

Un uomo che, tornato a casa, ha trovato la moglie a letto con un’altra donna è accusato in tribunale di aver accoltellato l’amante della moglie. La difesa sostiene che l’atto è comprensibile e scusabile e che il marito è stato minacciato e provocato dalla vittima. Al marito, rilasciato su cauzione pari a 5000 euro, è stato ordinato dal tribunale di non avvicinare la moglie e di risiedere presso i genitori. [pulse.com.gh]

Stati Uniti – Frase femminista: web in fermento.Ho bisogno del  femminismo per essere trattata alla pari di un uomo“: la frase di una diciottenne lesbica americana diventa virale.

Caitlyn Cannon non ci ha pensato due volte prima di postare la foto del suo annuario scolastico accompagnata dalla frase: “Ho bisogno del femminismo perché voglio sposarmi ricca e non posso esserlo se io e mia moglie guadagniamo 75 cent per ogni dollaro guadagnato da un uomo“. Il post è stato ritweettato 3600 volte, con risposte che compongono un mix di approvazione e disapprovazione. A chi la contesta, Cannon dice: “Non importa quanto si lamentano queste persone, il femminismo esisterà sempre, almeno fintanto che le donne non avranno le stesse opportunità e gli stessi privilegi degli uomini“. [cosmopolitan.com]

Scritto da
More from Michele

Africa omofoba, piccole speranze in Tunisia e Marocco

Che l’omosessualità debba, in molti paesi africani, fare i conti con legislazioni...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *