Islam e libertà: i valori di Muslims for Progressive Values

simbolo di muslims for progressive values
Il logo di Muslims for Progressive Values

Muslims for Progressive Values (Musulmani per i Valori Progressisti; MPV USA), associazione fondata nel 2007 e diffusa soprattutto negli Stati Uniti e in Canada, è una delle più importanti organizzazioni islamiche progressiste. Opponendosi alla retorica di islamisti e tradizionalisti, MPV non propone un cambiamento o una riforma dell’Islam, ma, al contrario, vorrebbe recuperare i principi fondamentali di libertà, giustizia ed uguaglianza presenti nel Corano. Proponiamo qui sotto i dieci principi ispiratori dell’organizzazione, tra i quali figura, in piena coerenza con quanto detto prima, il rispetto dei diritti delle persone LGBTQ*.

1. Identità: Accettiamo come musulmano chiunque si identifichi come tale. La veridicità e l’integrità di tale affermazione è una questione tra l’individuo e il Dio e non riguarda lo Stato né è un tema sul quale altri individui possano o debbano giudicare.

2. Uguaglianza: Affermiamo l’uguale valore di ogni essere umano, indipendentemente da razza, sesso, genere, etnia, nazionalità, credo, orientamento sessuale e abilità. Ci impegniamo a lavorare per realizzare società che assicurino a tutti opportunità sociali, politiche, educative ed economiche.

3. Separazione tra autorità religiose e statali: Crediamo che la libertà di coscienza sia non solo essenziale per tutte le società umane, ma anche parte integrante della visione coranica dell’umanità. Crediamo che la laicità sia l’unico strumento per realizzare l’ideale islamico di libertà dalla costrizione in merito alla fede.

4. Libertà di parola: Sosteniamo la libertà di espressione e la libertà di dissenso, sia esso politico, artistico, sociale o religioso, anche qualora tale espressione possa essere offensiva e tale dissenso possa essere considerato blasfemo. Nessuno dovrebbe essere perseguito legalmente, imprigionato o detenuto per aver espresso o promosso opinioni impopolari.

5. Diritti umani universali: Affermiamo il nostro impegno per la giustizia sociale, economica ed ambientale. Crediamo che la piena auto-realizzazione di tutte le persone, in un mondo sicuro e sostenibile, sia un requisito indispensabile per la libertà, la civiltà e la pace. Sosteniamo gli sforzi per un sistema sanitario universale, per un’educazione pubblica universale, per la protezione del nostro ambiente e per l’estirpazione della povertà.

6. Diritti delle donne: Sosteniamo l’intervento e l’autodeterminazione delle donne in ogni aspetto delle loro vite. Crediamo nella piena partecipazione femminile nella società ad ogni livello. Affermiamo il nostro impegno per la giustizia riproduttiva e affinché le donne possano prendere decisioni salutari relativamente ai loro corpi, alla loro sessualità e alla loro riproduzione.

7. Diritti LGBTQ: Promuoviamo i diritti umani e civili delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender, intersessuali e queer (LGBTIQ). Sosteniamo la piena uguaglianza e inclusione di tutti gli individui, indipendentemente dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere, nella società e nella comunità musulmana. Affermiamo il nostro impegno affinché termini la discriminazione basata sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere.

8. Analisi e interpretazione critiche: Chiediamo un impegno critico con la scrittura islamica, la giurisprudenza tradizionale e il dibattito musulmano attuale. Crediamo che il pensiero critico sia parte essenziale dello sviluppo spirituale. Promuoviamo interpretazioni che riflettano i principi coranici fondamentali di tolleranza, inclusività, misericordia, compassione e giustizia.

9. Compassione: Affermiamo che la giustizia e la compassione dovrebbero essere i principi guida per tutti gli aspetti della condotta umana. Ripudiamo il militarismo e la violenza, sia essa a livello individuale, organizzativo o nazionale.

10. Diversità: Abbracciamo il pluralismo religioso e la diversità di ispirazioni che stimolano le persone ad abbracciare la giustizia sociale. Crediamo che, per la persona, la religione non sia l’esclusiva fonte di verità. Cosicché ci confronteremo con una diversità di tradizioni filosofiche e spirituali alla ricerca di un mondo più giusto, più pacifico e più sostenibile.

 

Muslims for Progressive Values
traduzione di Pier
©2012 Muslims for Progressive Values – Il Grande Colibrì
More from Il Grande Colibrì

Le mille e una vita queer araba, tra miti, corpi e realtà

Quando ero piccolo, uno dei miei show televisivi preferiti era uno special...
Leggi di più

3 commenti

  • La traduzione teologicamente corretta è progressivi e non progressisti; è lo stesso termine che anche il mondo ebraico utilizza per distinguersi da quello ortodosso e dalle altre componenti. E' bene non confondere i termini perchè il punto saliente che accomuna queste ali diverse dei monoteismi: l'elemento liberal dell'interpretazione teologica dei testi sacri consente un approccio svincolato dal letteralismo. Che è la cosa importante in una religione e nelle posizioni a-teiste. Ciao Piercesare! A proposito i progressivi islamici li trovavi senza bandiere di sorta anche nell'islam milanese… Le bandiere servono a chi non ha idee e personalità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *