#Lesbomadario. Ma quante sfide per l’identità lesbica!

Le notizie di questa settimana:
Islam – Non sono haram: Allah mi creò queer
Butch – La scomparsa della mascolinità lesbica?
Bisessualità – Quando amare un uomo è difficile
Cina – Coppia di attiviste femministe si sposa

Islam – Non sono haram: Allah mi creò queer. Decine di musulmani omosessuali si confrontano su internet grazia ad una lesbica mediorientale che ha lanciato “Non siamo haram (contro la legge divina)”.

Tanti musulmani queer là fuori si sentono intrappolati e sentono di dover scegliere tra due parti vitali che fanno parte della loro essenza: l’identità sessuale e la religione. Non è strano perché la quantità di omofobia che esiste in questa comunità è indescrivibile: questo blog è pensato per tutti quelli che stanno lottando per il mantenimento del proprio equilibrio o più semplicemente della propria fede. Non facciamo predicazione, non affrontiamo questioni halal o haram, ma solo semplice supporto. Per quello che mi riguarda, posso dire di essere troppo queer per i musulmani e troppo musulmana per gli altri queer. Forse per questo non ho ancora trovato la persona giusta per me. [youthkiawaaz.com]

Butch – La scomparsa della mascolinità lesbica? L’immaginario collettivo ha ancora spazio per le lesbiche mascoline? Oppure sono destinate a sparire, dovendo scegliere tra transizione e invisibilità?

Il teorico queer Jack Halberstam ha affermato che le lesbiche butch e la mascolinità femminile in generale non avrebbero mai trovato quel supporto mediatico che si occupa di perpetuare e plasmare il desiderio maschile. Mentre le donne in transizione possono incuriosire lo sguardo degli uomini, la mascolinità femminile fa orrore. Vivere la mia sessualità come lesbica non sarebbe stato possibile senza che prima di me delle donne non si fossero ritagliate uno spazio libero dallo sguardo maschile in cui vivere. E’ difficile spiegare questo sentimento, ma essere in uno spazio unicamente al femminile è quanto di più vicino alla religione mi sia mai capitato di vivere. [huffingtonpost.com]

Bisessualità – Quando amare un uomo è difficile. Una lesbica dichiarata si innamora di un uomo. Ma per un’attivista può essere difficile fare coming out come bisessuale: mancano i punti di riferimento.

Quando mi impegno in qualcosa vado fino in fondo. Non sono diventata solo vegetariana, ma vegana. Non ho ridotto il consumo di alcol quando eccedevo: l’ho eliminato. E quando ho cominciato a uscire con le ragazze sono diventata lesbica. Quando ho fatto coming-out mi sono rasata con un taglio alla moicana che adoravo. Certo, non sono “diventata lesbica”: sapevo di essere bisessuale fin da quando baciavo le mie amiche ai pigiama party. Ma quando ho incontrato un uomo selvaggiamente bello, che mi faceva scoppiare di passione, ho resistito: se esco con un uomo dovrò fare un nuovo coming out? Cosa penserà la comunità? Perderò i miei amici gay? Come faccio a spiegarlo agli altri? [time.com]

Cina – Coppia di attiviste femministe si sposa. Due lesbiche cinesi si sposano a Pechino per portare all’ordine del giorno i diritti delle persone LGBT nel paese: una era stata arrestata mesi fa [ilgrandecolibri.com].

La  coppia di attiviste lesbiche Li Tingting e Teresa Xu ha celebrato giovedì un matrimonio informale per affrontare il tema delle nozze omosessuali in Cina. Li era stata arrestata per il suo attivismo per i diritti delle donne insieme ad altre quattro attiviste femministe all’inizio di marzo, suscitando la preoccupazione di governi stranieri e gruppi per i diritti umani che ne avevano sollecitato il rilascio, avvenuto dopo 37 giorni. “Vogliamo compiere azioni per sostenere il diritto al matrimonio tra persone dello stesso sesso – ha spiegato Li – Quando si ritiene che sia impossibile avere risultati, è necessario compiere questi sforzi per far cambiare la storia e rendere possibile ciò che non lo è“. [scmp.com]

Scritto da
More from Michele

Russia, la legge sulla propaganda gay compie un anno

Un anno fa l’attenzione degli attivisti dei diritti umani era concentrata sulla...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *