Un gay, una casa vicino alla moschea, 15 insegnamenti

interno della moschea di Nasir ol Molk in Iran
L'interno della moschea di Nasir ol Molk a Shiraz (Iran)

Ecco le 15 cose che Thomas Mauchline, un ragazzo gay, ha imparato sull’islam e sui valori britannici vivendo di fronte a una moschea – e che ha pubblicato in un articolo che sta facendo il giro del mondo:

1. Non ci sono moschee con abbastanza parcheggi e gli uomini musulmani adorano lamentarsene: possono essere giovani e modaioli quanto volete, ma nel giro di qualche secondo inizieranno a indicare pezzi di pavimentazione brontolando su quante macchine ci sarebbe potute stare (proprio come fa mio nonno di Manchester quando va a fare la spesa a Sainsbury’s).

2. Potete scambiarvi quello sguardo che si scambiano gli inglesi tra di loro quando qualcuno nelle vicinanze fa una scenata, anche se indossa il velo integrale.

3. I musulmani pregano un sacco.

4. Il fatto che preghino un sacco vi farà felici se siete stati accoltellati davanti alla porta di casa vostra e ora avete paura di uscire: potrete programmare i vostri giri nei negozi in modo da farli coincidere con queste preghiere, perché le strade saranno piene di gente amichevole.

5. I musulmani, proprio come tutti gli inglesi, hanno sempre uno zio problematico che finisce per rovinare tutte le riunioni di famiglia.

6. Quando si trovano di fronte qualcosa di imprevisto che li mette un po’ a disagio, per esempio me e il mio ragazzo che balliamo per strada vestiti da drag queen, i musulmani, proprio come gli inglesi, vanno in agitazione e cercano di rimediare diventando eccessivamente cortesi (un po’ come Hugh Grant).

7. Quando scopriranno che siete insieme al vostro ragazzo da cinque anni, i vostri vicini musulmani saranno disgustati dal fatto che non gli avete ancora chiesto la mano e vi ripeteranno: “Fate un’unione civile, fatela almeno per le vostre mamme!”.

8. A quanto ho visto, di solito c’è mezza tazza di tè accanto al tappeto da preghiera quando si prega a casa (soprattutto quando si prega la mattina).

9. Come tutti gli altri inglesi, anche tutti i padri musulmani pensano che loro figlia sia la più intelligente di tutti, anche se ha solo sei anni…

10. …e che loro figlio sia un rubacuori, anche se tutti sanno che passa tutto il tempo davanti alla Xbox.

11. Le ragazze musulmane sono molto, molto, molto ambiziose.

12. Il sarcasmo asciutto del popolo britannico funziona molto bene a confronto con tutte le volte che le parti più tradizionali dell’islam sono messe di fronte alla cultura gay moderna; per esempio, quando ho regalato a Islamic relief tre top corti di paillette per la raccolta di vestiti per la Siria, uno dei più anziani del gruppo mi ha sorriso, mi ha stretto la mano e mi ha detto: “I nostri fratelli e le nostre sorelle in Siria ti ringraziano per i vestiti da sera”.

13. C’è sempre una zia che partecipa troppo ai preparativi per le nozze, facendo innervosire la sposa.

14. Durante il Ramadan e l’Eid c’è sempre così tanta gente per strada che va in moschea che gli spacciatori di droga devono spostarsi da un’altra parte, rendendo il quartiere tranquillo per un po’.

15. Le madri diranno qualsiasi cosa per fermare i capricci dei loro bambini: una volta ho visto una mamma musulmana dire al figlio che voleva un po’ di pollo fritto, che il negozio non era halal, anche se nella vetrina campeggiava la scritta al neon “halal” (mi ha ricordato di quando mia madre mi diceva che il negozio delle patatine era chiuso per una festa privata, quando desiderava che la lasciassi un po’ in pace).

Sentendo quello che i media dicono dell’islam, ero davvero un po’ preoccupato quando mi sono trasferito in una casa di fronte a una moschea. Quello che ho imparato in questi quattro anni è che la ridicolaggine della cultura britannica è universale: amiamo tutti il tè, siamo tutti molto gentili e preferiamo tutti brontolare piuttosto che dire qualcosa, qualsiasi sia la nostra religione.

 

Thomas Mauchline per su medium.com
traduzione di Pier
©2015 Il Grande Colibrì
More from Il Grande Colibrì

Essere gay a Gaza: quattro testimonianze dalla Striscia

In questi ultimi giorni di tensione politicamente satura di notizie sconvolgenti sulle...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *