Marocco: coppia gay scoperta a fare sesso e arrestata

Il Marocco punisce il sesso omosessuale con il carcere

Una coppia gay stava facendo sesso in auto, in un luogo isolato alla periferia di Guelmim, città del Marocco meridionale, quando i gendarmi li hanno scoperti e arrestati [Al-Yaoum 24]: ora, in base all’articolo 489 del codice penale, i due rischiano da sei mesi a tre anni di carcere, oltre a una multa di 1200 dirham (110 euro). “Le persone detenute solo per la loro omosessualità o identità di genere sono prigioniere di coscienza e devono essere liberate immediatamente e senza condizioni” chiede l’attivista David Hazelwood su Morocco World News.

Eppure la Germania ha dichiarato Marocco, Algeria e Tunisia “luoghi di origine sicuri”, creando problemi ai richiedenti asilo LGBT di questi tre paesi: contro questa decisione è partita una raccolta firme su All Out. Concedere protezione alle persone LGBT del Maghreb è importante, come dimostrano le nozze tra due richiedenti asilo (un marocchino e un algerino) a Melilla, enclave della Spagna sulla costa del Marocco [El Diario].

 

Pier
©2016 Il Grande Colibrì
Scritto da
More from Pier

L’Islam progressista di Ani Zonneveld (MOI Voices 7)

Già poco dopo l’11 settembre 2001 i musulmani progressisti del Nord America...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *