Muppets, il matrimonio gay più pupazzo del mondo

CULTURA Questo matrimonio non s’ha da fare: se ormai gay e lesbiche possono sposarsi liberamente a New York, Ernie e Bert il 10 novembre festeggeranno 42 anni di convivenza, ma non le nozze. Ernie e Bert sono due Muppets, i famosissimi pupazzi del programma per bambini “Sesame Street”. Ormai più di 9mila fan hanno aderito all’appello per il loro matrimonio, utile a insegnare ai bambini il rispetto nei confronti anche degli omosessuali (Change). I produttori, però, hanno risposto picche: i pupazzi non hanno orientamento sessuale e sono solo amici (Facebook). Per questo da decenni vediamo i due eroi dei più piccoli dormire nella stessa stanza, ma in lettini separati…

MONDO E’ stata invece una coppia mista (leggi l’articolo su iGC), formata da un messicano di 37 anni e da un olandese di 29, ad unirsi a Ferragosto nel millesimo matrimonio omosessuale di Città del Messico: la capitale messicana ha introdotto nel marzo dell’anno scorso la prima legge di riconoscimento delle nozze tra persone dello stesso sesso in America Latina e da allora 1096 gay e 904 lesbiche si sono scambiati gli anelli davanti ai funzionari dello stato (Washington Post). Viva gli sposi!

MOI Ci sarebbe anche l’avanzare del fondamentalismo islamico, oltre alle predicazioni dei missionari cattolici provenienti dall’Occidente, tra le cause dell’esplosione di violenza omofoba nelle Filippine: se gli omicidi motivati dall’odio contro omosessuali e transessuali erano stati circa dieci all’anno fino al 2009, l’anno scorso sono diventati 26 e solo nei primi sei mesi del 2011 sono già 27. La denuncia è del Philippine Lesbian, Gay, Bisexual, and Transgendered (LGBT) Hate Crime Watch (Sun.Starsegui MOI Musulmani Omosessuali in Italia).

MOVIMENTO Circa 140mila persone hanno partecipato al Pride di Montréal, nel Québec (Canada). La manifestazione, patrocinata da Viagra, ha avuto come presidente d’onore Alice Nkom, avvocatessa e attivista dei diritti umani in Camerun, paese nel quale l’omosessualità è punita con cinque anni di carcere, come dimostrano le vicende di Joseph Kaute (leggi l’articolo su iGC) e dei due minorenni arrestati nei giorni scorsi (iGC). Alla parata erano presenti anche numerosi tra i più importanti politici quebecchesi, tra cui anche il sindaco della città (Montreal Gazette).

POLITICAUna prostituta è molto rassicurante. È una presenza accogliente che non giudica. I transessuali sono donne all’ennesima potenza, esercitano una capacità di accudimento straordinaria. […] Avevo bisogno di suonare a quella porta, ogni tanto, e che quella porta si aprisse“. Dopo lo scandalo che lo ha travolto, Piero Marrazzo, ex presidente della Regione Lazio, si dichiara pentito e ribadisce la propria volontà di seguire modelli morali diversi, ma questo, per fortuna, non gli impedisce di ricordare e di raccontare con rispetto che il rapporto con una prostituta è sempre, prima di tutto, un rapporto umano. Con le sue gioie e le sue debolezze (Repubblica).

 

Pier
Copyright©2011PierCesareNotaro
Scritto da
More from Pier

Ritratti intimi: gli scatti feticisti di Pietro Mingotti

“Un’arte intrinsecamente feticistica“: così Massimo Fusillo ha definito il cinema nell’analisi su...
Leggi di più

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *