Marocco, 3 condanne per sodomia in un processo poco chiaro

camionetta delle forze di sicurezza marocchine
Una camionetta delle forze dell'ordine marocchine

Due esponenti politici del comune di Mejjat, in Marocco, un consigliere del Parti Authenticité et Modernité (Partito autenticità e modernità, PAM) e il vicepresidente del comune, appartenente al Parti du Progrès et du Socialisme (Partito del progresso e del socialismo, PPS), insieme a una terza persona sono stati arrestati e processati lunedì con le accuse di omosessualità e ubriachezza.

I fatti, che si sono svolti domenica scorsa, sono stati giudicati dal Tribunale di primo grado della città di Imintanout che ha condannato a un mese di carcere e ad ammende pecuniarie di diversa entità i tre protagonisti della vicenda, benché all’inizio fosse stata accreditata dal consigliere comunale la versione di uno stupro ai suoi danni ad opera degli altri due coimputati. La notizia è stata originariamente pubblicata sul quotidiano Al Akhbar e poi ripresa dal sito H24infoSecondo un’altra fonte, i tre condannati si sarebbero resi colpevole di una violenza nei confronti di un quarto uomo, anch’egli consigliere comunale, che avrebbe denunciato i suoi violentatori alla gendarmeria del paese. Le Site Info precisa anche che il vicepresidente comunale sarebbe comunque stato assolto dall’accusa di ubriachezza.

Ma mentre i prossimi gradi di giudizio chiariranno forse meglio la volontarietà o meno della partecipazione ai rapporti consumati, resta irrisolto il problema che vede, in Marocco come in quasi tutto il continente africano, criminalizzato e vilipeso l’amore tra due persone dello stesso sesso.

Michele
©2018 Il Grande Colibrì

Leggi anche:

2 condanne per “sodomia” in un Marocco che cambia

Marocco, la società condanna l’aggressione omofoba

Scritto da
More from Michele Benini

Tanto bullismo, niente diritti: non è un paese per gay

Si sa: l’Italia non è (tra l’altro) un paese per i diritti...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *